Home » Escursioni » Dozza: una galleria d’arte a cielo aperto

Dozza: una galleria d’arte a cielo aperto

di Libera

Annoverato tra i cento “Borghi più belli d’Italia”, il comune di Dozza, si trova a soli 30 minuti da Bologna.

Vi basterà seguire la Via Emilia in direzione sud, verso Imola. Arrivati a Toscanella, frazione pianeggiante del nostro borgo, lasciatevi alle spalle l’apparente monotonia della pianura e abbracciate il nuovo paesaggio fatto di verdi colline e rigogliosi vigneti .

Proprio lì, adagiato su un crinale, sorge il piccolo borgo dai tetti rossi e dalle pareti quasi interamente decorate con degli splendidi murales , che vi faranno vivere l’emozione di passeggiare in una vera e propria galleria d’arte … a cielo aperto.

L’edificio di maggior impatto al vostro arrivo sarà la maestosa Rocca Sforzesca, che con le sue mura, occupa una posizione di rilievo rispetto a tutte le abitazioni circostanti.


la Rocca Sforzesca

In origine era un castello medioevale che fungeva da baluardo difensivo, finchè nel ‘500 non fu trasformato da Caterina Sforza in una residenza nobiliare.

Attualmente , di proprietà del Comune di Dozza, è visitabile al costo di soli 5 euro. Oltre alle prigioni, le camere da letto, le cucine dell’antico castello, il tour comprende anche lEnoteca Regionale che si trova nei sotterranei della Rocca.

Molto suggestiva è la cosiddetta “Passeggiata degli Artisti (che parte da Via S. Anastasia), un percorso panoramico che costeggia il borgo medievale e offre al visitatore una splendida vista sulle colline circostanti.


la Passeggiata degli Artisti

Ciò che renderà davvero unica la vostra permanenza a Dozza sarà però attraversare i suoi vicoli, totalmente pedonali e, come se foste in un museo o una mostra d’arte, fermarvi ad ammirarne i dettagli.

E così, tra uno stipite e un androne, tra un’arcata e un sottotetto, vi sentirete come i protagonisti di un romanzo d’altri tempi, sospesi in un’altra dimensione, in attesa che faccia il suo arrivo il Bianconiglio lamentandosi di essere in ritardo per l’ora del tè.

Questi dipinti sono una testimonianza permanente della Biennale del Muro Dipinto, una manifestazione che si svolge qui a Dozza ogni due anni e che ha portato alla realizzazione di veri e propri capolavori.

Tra i più noti ci sono sicuramente :

Arcobaleno“, di A. Frasnedi, che ricopre l’arco di Via XX Settembre, dove si erge il Palazzo Comunale.


L’Angelo di Dozza” di G Bonazza, uno dei più celebri e suggestivi del borgo.


Two Women Chatting” di K. Tarqosz, uno dei miei preferiti perchè è inserito alla perfezione tra gli scuri di queste finestre.


Koncept Dozza“, di M. Strjecek.


Il respiro del drago“, di P. Barbieri, è sicuramente il mio preferito in assoluto.


Pensate che esiste un’app chiamata Muro Dipinto Dozza che vi permette di avere tutte le informazioni delle opere esposte, approfondirne le caratteristiche peculiari e localizzarle facilmente sul territorio grazie a una mappa interattiva.


un vero museo a cielo aperto

E ora ditemi; quali tra questi è il vostro murales preferito?

Vi aspetto nei commenti.

Articoli che potrebbero piacerti

10 commenti

Lucia Mattera Lucinda 29/09/2020 - 00:27

Tutto molto bello e le tue spiegazioni e descrizioni molto esaustive adoro viaggiare con te attraverso i tuoi post

Rispondi
liberamente_traveller 29/09/2020 - 12:41

Grazie mille!

Rispondi
Francesca Rossetti 26/09/2020 - 14:08

Mi piace molto Dozza, ed è davvero un museo a cielo aperto. Mi piace molto, come murales anche se sono tutti molto belli e particolari, l’angelo di Dozza. Mi piacque molto la passeggiata degli artisti. Adoro il tuo modo di raccontare, mi hai fatto tornare lì

Rispondi
liberamente_traveller 26/09/2020 - 14:41

Ti ringrazio tanto . L’angelo è davvero splendido e anche molto romantico . Dozza è un luogo magico , sono contenta di averti fatto tornare lì tramite il mio racconto .

Rispondi
Alfonso Picerno 24/09/2020 - 23:54

È un posto semplicemente meraviglioso

Rispondi
liberamente_traveller 25/09/2020 - 08:07

sarebbe un ottimo scenario per le tue foto

Rispondi
Fe'licita 24/09/2020 - 21:21

Che posto magnifico non lo conoscevo, è davvero affascinante

Rispondi
liberamente_traveller 24/09/2020 - 21:39

Inseriscilo nella lista dei luoghi da visitare 😉

Rispondi
Vanessa Sbezzo 24/09/2020 - 15:37

Davvero molto bello c’è tanta cultura in questo posto wow

Rispondi
liberamente_traveller 24/09/2020 - 18:15

Sicuramente è da visitare 🙂

Rispondi

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei dati da parte di Liberamente Traveller come indicato nella privacy policy