Home » Thailandia » Phi Phi Islands tour

Phi Phi Islands tour

di Libera

Le isole Phi Phi: sei perle bianche che spuntano dalle verdi acque del mar delle Andamane!

Si trovano a sud di Phuket e sono facilmente raggiungibili in quanto ciascun hotel dell’isola organizza tour guidati alla scoperta dello splendido arcipelago.

Tornate alla ribalta grazie al film “The Beach” con Leonardo Di Caprio, con il quale abbiamo sognato tutti – almeno per una volta – di svegliarci nella splendida Maya Bay, ogni anno sono prese d’assalto da migliaia di turisti.


tutti noi abbiamo sognato almeno una volta di svegliarci qui!

L’isola maggiore, Phi Phi Don, è anche il luogo in cui il turismo di massa ha preso maggiormente il sopravvento; spiagge attrezzate, lussuosi resorts, ristoranti, locali notturni ma anche distese di sabbia bianca e tanta natura incontaminata.

Pensate che a Phi Phi Don è anche possibile fare arrampicata, o semplicemente passeggiare fino alla vetta più alta dell’isola, centinaia di metri a strapiombo su una verde distesa di mare.

Per gli appassionati di snorkeling invece, sarà possibile avventurarsi tra le calme acque dell’arcipelago in cerca delle specie più rare di pesci.

Riuscite a riconoscerne alcune ? Date un’occhiata!



Le due spiagge principali, Ao Ton Sai (quella su cui attraccherete) e Ao Loh Dalum, sono tra loro assolutamente simmetriche; l’una posta a sud, si specchia nell’altra, posta a nord.

Attorno ad esse, alte scogliere che le proteggono spuntano dalla fitta e lussureggiante vegetazione.


la spieggia di Ao Ton Sai a Phi Phi Don

Tappa obbligata è Monkey Beach, sull’estremità orientale dell’isola.

Il consiglio delle guide locali è di lasciare a bordo borse e zainetti; pare che gli abitanti di questo lembo di terra seminascosto dalla boscaglia, non gradiscano particolarmente il contatto umano troppo ravvicinato.

Ma l’attesa durerà solo qualche minuto e poi li vedrete, piccoli, incuriositi ma assolutamente innocui… questi simpatici macachi!

L’unica regola fondamentale è non avvicinarsi troppo, soprattutto ai cuccioli, perchè le madri potrebbero diventare feroci e attaccare l’uomo.



Si può dire che gli animali che abitano quest’isola ci abbiano anticipato nell’applicazione di fatto del “distanziamento sociale”, difendendo i loro spazi oltre che i loro affetti.

Al di là delle restrizioni a cui siamo sottoposti in questo periodo, voi ritenete di essere “animali sociali” o avete fatto del “distanziamento sociale” la vostra nuova regola di vita?

E secondo voi cosa vi lega all’uno o all’altro schieramento?

Ditemelo nei commenti.

Articoli che potrebbero piacerti

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei dati da parte di Liberamente Traveller come indicato nella privacy policy