Home » Thailandia » Wat Phra Kaew: cosa sapere prima di accedere ai luoghi sacri

Wat Phra Kaew: cosa sapere prima di accedere ai luoghi sacri

di Libera

Uno dei modi per conoscere un luogo è osservare la comunità che lo popola nella sua quotidianità, accostarsi ad essa in punta di piedi, senza fare rumore e cercando di cogliere il senso di culti, rituali e abitudini dei popoli che ci ospitano.

In Thailandia questo vuol dire visitare i tanti templi buddisti e osservarne scrupolosamente le regole.

In primo luogo si può accedere a un tempio buddista con le gambe coperte fino al ginocchio, e in alcuni casi fino alle caviglie, le spalle coperte, e si può accedere alle aree di preghiera solo a piedi scalzi e assolutamente senza toccare la sacra immagine del Buddha.

Per quanto mi riguarda l’accesso al Wat Phra Kaew, il più importante tempio thailandese posto all’interno del Palazzo Reale, mi è stato concesso soltanto con i pantaloni lunghi (ero coperta fino al ginocchio ma, su gentile invito del guardiano del tempio, sono dovuta tornare in albergo a cambiarmi).

Vi è un ingresso per i visitatori diverso rispetto a quello per i fedeli, e ciascuno viene guardato bene dalla testa ai piedi davanti a dei cartelli dove è scitto a caratteri cubitali “NO SHORTS”

Tuttavia, la meraviglia dinanzi alla bellezza degli stupa dorati, la curiosità nel guardare i fedeli compiere atti di devozione portando frutta per i monaci e accendendo incensi, vale assolutamente il dovere di coprirsi un pò di più e sentirsi parte di qualcosa di più grande e soprattutto che unisce.


Solo in quel momento si finisce di essere ospiti e può iniziare il vero viaggio.

Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità, se non provoca male a qualcuno, se è utile, ed infine se vale la pena turbare il silenzio per ciò che vuoi dire

(Buddha)


E voi come vi comportate di fronte alle usanze e ai costumi diversi da quelli della vostra realtà quotidiana?

Ditemelo nei commenti.


Articoli che potrebbero piacerti

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei dati da parte di Liberamente Traveller come indicato nella privacy policy