Secondo un’antica leggenda popolare, fu un elefante bianco che trasportava una reliquia del Buddha a individuare questo luogo, che sulla cima del monte Doi Suthep domina dall’alto la città di Chiang Mai, il luogo ideale per l’edificazione di quello che oggi è il tempio più importante del Nord della Thailandia: Wat Phra That, meglio conosciuto come Wat Doi Suthep dal momento che di questo monte e del verde parco che lo circonda, ne costituisce la più sacra e profonda essenza.


E’ possibile fermarsi a parlare con i monaci posti a custodia del Tempio

Per accedere all’area sacra del Wat è necessario togliersi le scarpe .

Una volta varcata la soglia al di là del colonnato non crederete ai vostri occhi; un lucente Chedi dorato che custodisce la sacra reliquia del Buddha svetta al centro del perimetro, circondato da lunghe file di fedeli intenti a recitare preghiere e rendere grazie.


Il Chedi dorato che custodisce la sacra reliquia del Buddha

Verrete inevitabilmente avvolti dal misticismo di questo luogo.

Ad ogni angolo è possibile contemplare il silenzio delle splendide cappelle e osservare gruppi di fedeli intenti ad accendere incensi o lasciare offerte per il sostentamento dei monaci.



Il tempio dedicato al sacro elefante bianco si trova invece all’esterno dell’area sacra.


La terrazza da cui si gode una splendida vista su tutta la città di Chiang Mai

Qui, dopo aver rimesso le scarpe, oltre a godere di una vista mozzafiato sull’ampia terrazza che si affaccia sulla città sottostante, prima di ritornare alla lunga scalinata con i Naga (questa volta da affrontare in discesa) fermatevi a suonare il Gong e le campane.


Non rimandare la tua felicità a un momento successivo, quando forse raggiungerai degli obiettivi. Cerca la felicità nell’oggi e goditi il viaggio.

(Buddha)


Chiudete gli occhi, fate un respiro profondo e lasciatevi trasportare da queste mistiche sonorità.

Se aveste la possibilità di esprimere un solo desiderio, cosa chiedereste e perchè?

Ditemelo nei commenti


Leave a Reply