Cerca
Close this search box.
Cerca

Dove andare a San Valentino: alcune proposte romantiche

i lucchetti lasciati dagli innamorati

Indice dei Contenuti

Prima di suggerirvi alcune mete romantiche dove andare a festeggiare San Valentino, non posso che chiedervi che rapporto avete con questa ricorrenza.

È solo una trovata consumistica o ha davvero senso celebrare la festa degli innamorati? In questo periodo più che mai, il dibattito torna ad accendersi.

Da un lato ci sono gli acerrimi nemici di fiori e cene a lume di candela mentre dall’altro, figurano donne e uomini dall’animo puro e dolce, che non rinunciano a scambiarsi le frasi d’amore prese dai cioccolatini.

Dove andare a San Valentino per celebrare la festa degli innamorati

Non sono mai stata una sostenitrice delle ricorrenze da celebrare a tutti i costi.

Ritengo che i legami d’amore, intesi in senso esteso come tutte le relazioni affettive solide, non necessitino di una giornata dedicata, nella quale sentirsi obbligati a comprare regali o spedire mazzi di fiori.

Se ami qualcuno non puoi trattenerti dal dirglielo.

Se vuoi bene a qualcuno non puoi evitare di dimostrarglielo.

Tutti i giorni. In ogni momento.

Inoltre, cosa c’è di meglio che ricevere un regalo inaspettato?

Si potrebbe persino scegliere di festeggiare l’amore ogni anno in una giornata diversa, consolidando così una nuova tradizione, custodita come un segreto tra due innamorati.

Se volete sorprendere la persona che amate, non limitatevi a comprare un regalo qualunque, donatele l’emozione di un momento indimenticabile.

Io e alcune componenti della community delle Travel Blogger Italiane, abbiamo selezionato per voi alcune tra le destinazioni più adatte dove andare a festeggiare San Valentino.

È proprio il caso di dirlo: preparatevi alla meraviglia!

Dove andare a San Valentino in coppia: Lerici e il Golfo dei Poeti

Il Golfo dei Poeti, situato nella suggestiva Liguria di Levante, è un gioiello costiero che deve il suo nome ad un motivo alquanto poetico.

Nel corso degli anni infatti, questa pittoresca baia ha accolto numerosi poeti di fama mondiale, catturando i loro cuori con il suo fascino romantico e le sue vedute mozzafiato.

Lerici, con le frazioni San Terenzo e Tellaro, è la perla incastonata in questo golfo incantevole.

I suoi carruggi, le strette stradine tipiche liguri, le case dai colori vivaci e il mare che bacia la costa, creano un panorama indimenticabile.

Immersa in un’atmosfera romantica e ricca di storia, Lerici ha intrattenuto e incantato personaggi come Lord Byron, Percy Bysshe Shelley e Dante Alighieri.

Le coppie di innamorati trovano nelle sue baie tranquille e nei panorami mozzafiato, soprattutto al tramonto, un luogo da favola.

San Terenzo, con la sua spiaggia dorata e il castello che si specchia nelle acque azzurre, e Tellaro, un borgo incantevole arroccato sulle scogliere, sono altrettanto coinvolti nella magia del Golfo dei Poeti.

Ogni angolo di questo comune è intriso di amore e poesia, offrendo ai visitatori una finestra su un mondo dove le emozioni si fondono in un connubio indimenticabile.

Il Golfo dei Poeti è un richiamo irresistibile per coloro che cercano un luogo romantico dove passare San Valentino.

Grazie al suo incantevole lungomare, che va dal castello di Lerici a quello di San Terenzo, è adatto anche ad una passeggiata con gli amici a quattro zampe.

Lerici il borgo del Golfo dei Poeti dove andare a San Valentino
credits: Iris e Periplo Travel

A cura di Sara del blog Iris e Periplo Travel

Sappada: festeggiare l’amore ad alta quota sulle Dolomiti

Prendete la vostra dolce metà, uno chalet in montagna immerso nella natura, i fiocchi di neve che scendono lievemente imbiancando il borgo e una colazione lenta.

No, non è una fiaba: è lo spettacolo incredibile che è in grado di regalare Sappada a San Valentino.

La città si trova tra le montagne del Friuli Venezia Giulia, al confine con il Veneto, ed è un vero e proprio gioiello.

Ogni contrada ha la sua anima e merita di essere scoperta a piedi per ammirare i murales che imperlano le facciate delle case, gli antichi fienili ristrutturati e le tante decorazioni che impreziosiscono il borgo.

Tra le tante cose da fare a Sappada non può mancare un’escursione o una passeggiata nella natura: da qui infatti partono tantissimi percorsi che si addentrano nel bosco fino a raggiungere le crode più alte e panoramiche.

Riuscite ad immaginare qualcosa di più romantico di una passeggiata con le ciaspole che affondano nella neve soffice fino ad arrivare ad un laghetto ghiacciato che sembra uscito da un romanzo?

Il Laghetto Zighelhutte è raggiungibile con una semplice escursione, ma ci sono tantissimi altri percorsi (più o meno semplici) che si possono fare per trascorrere qualche ora nel silenzio dei monti.

E per finire in bellezza?

Una cena romantica in uno dei tanti ristorantini di Sappada, per gustare la deliziosa cucina friulana della tradizione.

Imperdibili sono il frico (una sorta di torta morbida di patate, cipolla e burro) e i cjarsons (dei deliziosi ravioli con erbette e ricotta), ma vi consiglio di provare anche qualche piatto della tradizione rivisitato in chiave moderna.

Sappada sulle Dolomiti in inverno
credits: Bagaglio Leggero

A cura di Silvia del blog Bagaglio Leggero

Taormina: dirsi ti amo sotto il sole della Sicilia

La Sicilia, si sa, è sempre una buona scelta, soprattutto quando si è alla ricerca di un po’ di sole, seppur invernale!

Ecco perché quest’anno dovreste considerare di trascorrere San Valentino a Taormina.

La cittadina dista soli 40 minuti di auto dall’aeroporto di Catania, ben collegato a moltissime città del resto d’Italia.

Soprannominata la Perla del Mar Ionio, è una graziosa località in provincia di Messina che, grazie alla sua posizione strategica sul Monte Tauro, regala dei romantici panorami mozzafiato sulla costa ionica della Sicilia.

Anche se in inverno a Taormina si può ancora parlare di bassa stagione turistica, non mancano di certo le cose da fare a San Valentino.

Avrete l’imbarazzo della scelta tra i vari resort, hotel di lusso con SPA o accoglienti B&B in centro dove lasciarvi coccolare dalla calorosa ospitalità siciliana.

Concedetevi una romantica passeggiata in spiaggia nella sottostante baia di Isola Bella, una riserva naturale dove l’acqua cristallina bagna una sottile lingua di terra.

Se il meteo lo consente, potrete anche fare un bel tour in barca lungo la Baia di Mazzarò ed ammirare la Grotta Azzurra.

Gli amanti delle firme saranno conquistarti dalle innumerevoli boutique di lusso di Corso Umberto, dove avranno modo di trovare il regalo di San Valentino più adatto al proprio partner!

E se amate farvi prendere per la gola, allora le proposte enogastronomiche di Taormina fanno al caso vostro.

Dallo street food, dove regnano incontrastati l’arancino e il cannolo di ricotta, ai più raffinati ristoranti gourmet vista mare, dove la prestigiosa cucina siciliana è rappresentata al meglio.

Taormina è la scelta ideale per vivere un San Valentino all’insegna del glamour, del relax e della buona tavola in una cornice paesaggistica romantica ed elegante.

Taormina magnifica località della Sicilia dove andare a San Valentino
credits: My Personal Sicily

A cura di Antonella del blog My Personal Sicily

Verona: giurarsi amore eterno nella città di Romeo e Giulietta

Nella bella Verona dove la scena è collocata, due famiglie di pari dignità piombano per rancori antichi in una nuova discordia che insozza le mani dei cittadini con il loro stesso sangue.

Romeo e Giulietta, Prologo

Con queste parole, William Shakespeare consacra la città di Verona come lo scenario di una delle storie d’amore più celebri dell’intera letteratura mondiale, quella che vede protagonisti i giovani Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti.

E pensare che il noto drammaturgo di Stratford-upon-Avon non visitò mai la località veneta, ma se ne innamorò attraverso le opere degli scrittori Luigi da Porto e Matteo Bandello.

I veronesi, ritenendo attendibile la storia d’amore tra i due giovani, ben presto cominciarono a cercarne le tracce in tutta la città.

Dapprima individuarono la loro tomba, nei pressi di un convento.

Quindi identificarono la casa di Giulietta, in un’antica abitazione medievale su cui era ben visibile lo stemma del cappello appartenente ai Capuleti.

Il noto balcone da cui la giovane era solita affacciarsi per sussurrare dolci parole al suo innamorato, venne aggiunto in seguito.

La casa di Giulietta a Verona: meta di pellegrinaggio degli innamorati

Il luogo più significativo per celebrare l’amore che sfidò persino la morte, resta sicuramente la casa di Giulietta.

Vi basterà fermarvi sulla soglia ad osservare le centinaia di frasi che ricoprono i muri di pietra dell’androne d’ingresso, per comprendere quale profondo significato assume oggi quel luogo per le coppie di giovani innamorati.

Dopo aver attraversato l’ampio cortile dell’antico palazzo, vi troverete al cospetto della bella Capuleti, raffigurata da una statua bronzea realizzata nel 1969 dallo scultore Nereo Costantini e posta qui tre anni dopo.

È proprio in quegli anni che cominciò a diffondersi una diceria secondo la quale chiunque avrebbe toccato il seno destro della statua di Giulietta, si sarebbe assicurato un futuro prospero accanto alla persona amata.

La folla di persone che cominciò ad accalcarsi al suo cospetto per compiere questo rituale benaugurante fu tale che nel 2014, per preservare l’opera nella sua integrità, si decise di sostituire l’originale con una copia.

La statua sostitutiva venne realizzata grazie alla consulenza di un allievo del Costantini, Novello Fiorotti e l’originale fu posta all’interno dell’abitazione di Giulietta.

la città di Verona vista dall'alto
credits: Mingchen J by Pixabay

A cura di Libera del blog Liberamente Traveller

Parigi: fuga romantica nella capitale mondiale dell’amore

Per una fuga romantica a due, il mio consiglio è l’intramontabile Parigi!

È la città delle luci, dei ponti sulla Senna, degli amori leggendari. Quella immortalata da Doisneau  nella famosa fotografia  dei due innamorati che si baciano davanti all’Hotel de Ville.

Ecco alcuni suggerimenti per assaporare fino in fondo l’atmosfera languida e bohemienne della Ville Lumière.

Iniziate il vostro week-end romantico con una colazione al Café de Flore in Saint- Germain -des- Prés : ai suoi tavolini si sono seduti Sartre e la Beauvoir definiti dalla stampa gli amanti del café de Flore.

Poi fate una passeggiata nel Quartiere Latino fra botteghe di antiquari e gallerie e raggiungete la Place Funstenberg, un angolino segreto pieno di charme.

Curiosate tra le bancarelle dei bouquinistes della Rive Gauche alla ricerca di stampe rare, attraversate il Pont des Arts, il ponte degli innamorati, e se volete lasciate anche il vostro lucchetto alla balaustra.

Raggiungete poi il Marais, uno dei quartieri più trendy di Parigi con le sue strade acciottolate, i negozi di nicchia e i palazzi storici. 

Ammirate la perfezione di Place des Vosges e pranzate in uno dei tanti locali che propongono falafel.

Nel tardo pomeriggio riattraversate la Senna e costeggiate la Cattedrale di Notre Dame osservando le vostre ombre giocare con quelle dei gargoyle che vi osservano dall’alto.

Cenate da Paul Bert, un bistrot che più parigino non potrebbe essere e concludete la serata davanti alla meraviglia della Piramide del Louvre  illuminata.

Il giorno dopo, fate colazione da Shakespeare & Company café, il locale  abbinato alla famosa libreria storica, e divertitevi a rispondere al questionario di Proust stampato sulle tovagliette.

Nel pomeriggio arrivate a Montmartre, percorrete l’imperdibile scalinata e gironzolate per le stradine della Butte.

Infine, giuratevi amore eterno davanti al Mur des Je T’aime, una gigantesca installazione artistica che raccoglie le parole ti amo in tutte le lingue del mondo.

la Senna a Parigi la città perfetta dove andare a San Valentino
credits: I viaggi dell’Anto

A cura di Antonella del blog I viaggi dell’Anto

Riscoprire il lato romantico di Praga a San Valentino

Praga è sempre incredibile e romantica in ogni stagione, ma se volete organizzare un viaggio per San Valentino e renderlo davvero memorabile, ci sono alcuni posti della capitale ceca che potrebbero fare al caso vostro.

La collina di Petřín per esempio, è molto frequentata durante la primavera e l’estate ma d’inverno, con i prati innevati, potrebbe essere il posto ideale per una passeggiata mano nella mano mentre vi dirigete all’osservatorio astronomico Štefánik per guardare insieme le stelle.

Potrete fermarvi per uno spuntino al vicino Petřínské Terasy, un ristorante con una spettacolare vista panoramica sul castello e sulla Moldava.

Se siete golosi e preferite festeggiare seduti al tavolo di un elegante caffetteria, allora approfittate del freddo clima di febbraio per una merenda all’elegante Café Louvre.

Qui potrete assaggiare una cioccolata calda con lamponi e panna montata o il caffè turco nel tradizionale servizio di rame, il tutto all’interno di un locale di inizio Novecento.

Un altro posto dove passeggiare in coppia o in famiglia è il Lumina Park, un parco ricolmo di divertenti installazioni luminose che vi accompagneranno per circa un’ora e mezza, con frequenti punti ristoro dove trovare bevande calde e street food.

Non vi rimane che stupire la vostra dolce metà con una cena a lume di candela.

Prenotate un tavolo nella Jindřišská věž, una torre gotica risalente al quindicesimo secolo, che ospita nella cella campanaria un ristorante esclusivo con pochissimi coperti.

Dopo aver mangiato, potrete salire sulla sommità della torre e ammirare la città dall’alto.

Praga la capitale della Repubblica Ceca come meta dove andare a San Valentino
credits: Nerd in spalla

A cura di Kristina del blog Nerd in spalla

Santorini: innamorarsi davanti ad uno dei tramonti più belli del mondo

Santorini è l’isola più a sud dell’arcipelago greco delle Cicladi.

Originariamente aveva una forma circolare, ma a seguito di diverse eruzioni vulcaniche, parte del suo territorio crollò e l’isola finì per assumere una forma abbastanza curiosa, simile a una mezzaluna.

Gli storici parlano di un’eruzione in particolare (da collocare attorno al 1600 a.C.), definendola di portata quasi apocalittica.

Pare infatti che il sisma generò un vero e proprio tsunami che finì per devastare quasi completamente quest’area, all’epoca culla della civiltà minoica.

Sembra inoltre che l’eccezionalità di questo evento ispirò Platone per il mito di Atlantide, che secondo questa accezione sarebbe quindi da identificare con la piccola isola greca.

Più propriamente dovremmo considerare Santorini come un piccolo arcipelago dal momento che spiccano almeno quattro isolotti vulcanici (di cui uno solo abitato) nei pressi della sua laguna.

Perché è così speciale il tramonto di Santorini

Al di là del piacevolissimo clima e delle splendide spiagge isolane, il tratto distintivo di Santorini è sicuramente il suo tramonto.

Si tratta di un vero e proprio appuntamento fisso per i suoi abitanti e i tanti ospiti arrivati fin qui da tutto il mondo per assistervi.

L’aspetto più curioso di questo evento è che, nonostante non vi sia alcunché di organizzato, riesce a richiamare puntualmente folle di curiosi che si mettono alla ricerca di un posto in prima fila da cui poter ammirare lo spettacolo.

Una volta che il sole comincia la sua discesa e finché non scompare dietro le scure rocce laviche della caldera, tutt’intorno regna un assordente silenzio rotto solo, quando anche l’ultimo spicchio di luce scivola oltre l’orizzonte, da uno scroscio di applausi.

Un consiglio: un posto davvero romantico e non molto affollato da cui ammirare il tramonto con la persona amata, è Skaros Rock.

Si tratta di un promontorio roccioso situato nei pressi di Imerovigli.

Seguite il sentiero che sale su per questo scoglio affacciato sul mare e attendete che il sole dia inizio allo spettacolo.

Non ve ne pentirete!

I tramonti di Santorini sono tra gli spettacoli più belle che l'isola greca possa offrire: da non perdere
credits: Liberamente Traveller

A cura di Libera del blog Liberamente Traveller

Ringrazio tutte le blogger che sono intervenute proponendo località italiane ed europee assolutamente perfette per celebrare l’amore.

In ogni itinerario sono contenuti suggerimenti pratici e spunti utili a trasformare il vostro week end romantico in un momento indimenticabile, da condividere con chi amate.

A questo punto dunque, non mi resta che chiedervi: quale, tra quelle consigliate, è la destinazione dove vorreste andare a trascorrere il prossimo San Valentino?

L’immagine di copertina è di Didgeman by Pixabay

Articoli consigliati

Siviglia è una delle città più belle di tutta la Spagna e non è affatto semplice delineare cosa vedere in un itinerario di 3 giorni.

Il teatro dei burattini costituisce una delle più antiche tradizioni artistiche di Bologna. È qui del resto che, per ben undici anni, è stato attivo

La storia della ghiacciaia di Villa Lambertini-Mattei, situata nello storico quartiere Barca di Bologna, è talmente avvincente che sembra uscita dalla penna di un romanziere.

L’Acropoli non è solo il luogo più rappresentativo di Atene, ma è anche il motivo che spinge milioni di persone ogni anno a scegliere di

Durante il mio primo soggiorno a Dubai ho scoperto due punti panoramici assolutamente imperdibili. Si tratta di luoghi ancora poco noti e per questo al

Se dovessi scegliere una tra le festività più sentite nel mondo, non avrei dubbi: è sicuramente la Pasqua. Tante sono infatti le tradizioni popolari che

Indice dei Contenuti

Mi presento
Ciao, il mio nome è Libera! Sono pugliese di nascita e bolognese d’adozione.
Liberamente Traveller è il blog per chi ama scoprire nuove destinazioni con la mente libera da pregiudizi. Se stai cercando consigli e spunti utili a pianificare la tua prossima partenza, sali a bordo: sei nel posto giusto.
Condividi l'articolo
Facebook
X Twitter
LinkedIn
WhatsApp

45 risposte

    1. In realtà , come scrivo nell’articolo, l’amore si può festeggiare in ogni stagione . Difatti si tratta di mete che sono sempre belle, in tutte le stagioni . Parigi ha sempre il suo fascino , ci tornerei anche subito .

  1. Anche io non sono una sostenitrice assidua della festa di San Valentino anche se solitamente un momento per noi ce lo prendiamo magari una cena, un pensiero dedicato. Andare via però come tu sai è sempre un’ottima idea e quindi benissimo anche a San Valentino, hai fornito ottimi suggerimenti per celebrare la ricorrenza

  2. E’ una di quelle occasioni che non riconosco e quindi non faccio nessun festeggiamento, ma per tornare ancora una volta a Santorini griderei Buon San Valentino a tutti !

    1. Tre destinazioni splendide, Parigi, Santorini e Verona! Pensa che in tutte e tre ci sono andata tempo fa da sola!
      Comunque, non credo malto alle feste dettate dal calendario commerciale e potrei festeggiare il “San Valentino” ogni giorno dell’anno!

      Perché porre un limite?

      Mimì

      1. Tre destinazioni una più bella dell’altra! Io faccio parte del team romanticoni quindi questo articolo cade a pennello… grazie per le preziose info

  3. Ho sempre pensato a Santorini come meta estiva, dedicata al divertimento. Sarebbe carino invece programmare un viaggio romantico su questa meravigliosa isola. Sicuramente meglio di Parigi, che non riesco ad amare nonostante le innumerevoli volte in cui ci sono stata,

  4. I primi anni che stavamo insieme io e il mio compagno, festeggiavamo ogni festività! Era l’occasione per fare una cena fuori o partire per un weekend infatti, il primo San Valentino cioè ben 12 anni fa, Marco mi ha portato 3 gg a Parigi!!!
    Però Santorini non ci avevo mai pensato

  5. Tre mete super romantiche, non avrei mai pensato a Santorini perché penso alla Grecia sempre come meta estiva ma in effetti sarebbe bellissimo festeggiare San Valentino con uno dei tramonti più belli! Parigi poi è sempre una buona idea!

  6. Di quelli che hai elencato ho visitato solo Verona, due volte. Non potendo svincolarmi dal lavoro per San Valentino lo trascorrerò come sempre a casa in compagnia del mio compagno, perché dove c’è lui ogni posto è speciale!

    1. Ti consiglio Santorini, per me resta uno dei viaggi più romantici che ho fatto . A proposito , San Valentino non si deve per forza festeggiare il 14 febbraio , come ho scritto nell’articolo. Ogni coppia ha la sua data celebrativa ed un bel viaggetto in una location romantica , può essere il miglior modo per onorarla .

  7. Non sono sicuramente una delle persone più romantiche al mondo, ma ogni “scusa” è buona per organizzare un viaggio! Parigi mi tenta davvero tantissimo perché la conosco poco e per di più da un paio di mesi hanno messo una linea ferroviaria veloce da Torino e l’idea del viaggio in treno mi ispira non poco. Santorini non l’avevo presa in considerazione ma mi hai dato un ottimo spunto.

  8. Come te non credo che festeggiare l’amore a San Valentino renda il legame più profondo! Detto ciò…. Parigi è sempre Parigi ed è sempre e comunque la città dell’amore per eccellenza quindi ci andrei subito anche se non è per San Valentino!

  9. Non sono una romanticona e non amo particolarmente San Valentino, perchè non serve una giornata particolare per festeggiare il proprio amore. Ho vissuto qualche mese a Verona, anni fa e toccai la tetta della statua originale di Giulietta… Un ragazzo carino lo trovai poco dopo, sarà stato grazie a lei?

    1. Anche io come te credo che ogni coppia abbia una sua giornata , o più giornate , in cui celebrare il proprio amore che non sempre coincidono con il 14 febbraio. Carino il tuo aneddoto : hai trovato il tuo Romeo 😉

  10. Approvo Santorini! Effettivamente è una meta molto romantica, con quei tramonti a picco sul mare! Ed essendo l’unica delle tre in cui non sono mai stata la leggo a mia metà perfetta per San Valentino!

  11. Ho visitato tutti questi posti e sicuramente voto Santorini come luogo più romantico per festeggiare San Valentino! Certo è più una meta estiva ma i tramonti di Santorini meritano il viaggio…mai più visti di così belli!

  12. Mi piace sempre tanto partecipare alle iniziative di gruppo e ringrazio ancora Libera per la bella opportunità. Tutte le mete proposte sono bellissime e molto romantiche, trovo che il Golfo dei Poeti sia una scelta molto raffinata.

  13. La bellezza di vedere Taormina in lista, grazie per aver incluso questa perla siciliana che, devo dire non avrei mai pensato per un weekend di San Valentino ma l’idea merita! Anche se il mio cuore rimarrebbe, tra tutte le città, a Parigi!! La sua bellezza e il suo romanticismo non si battono.
    Ps: io sono dalla parte del non festeggiare ma per un viaggetto c’è sempre una scusa 😉

  14. Sinceramente San Valentino è una festa che non sento molto, trovo che sia solo un modo per far spendere alla gente un pò di soldi tra feste, cene e regali. L’unica volta che abbiamo festeggiato in viaggio è stato del tutto per caso, nel 2010 alle Maldive!

    1. Come scrivo nell’articolo, il viaggio è un ottimo modo per celebrare l’amore, anche se non si parte esattamente il 14 Febbraio.

  15. Torno a commentare questo articolo perché per la prima volta dopo secoli quest’anno sarò in viaggio a San Valentino: beh, non è proprio il classico San Valentino che ci si aspetterebbe perché sono di ritorno dall’Umbria… Ma è già qualcosa!

  16. Grazie ancora Libera per avermi dato occasione di parlare di una destinazione siciliana che ritengo unica, Taormina appunto! Le destinazioni scelte da tutte le travel blogger italiane che hanno partecipato sono bellissime e vanno benissimo per San Valentino…io comunque voto Parigi!

  17. Un grande grazie a libera che ha lanciato quest’idea a cui ho partecipato volentieri. Leggendo l’articolo completo si ottiene un ottimo ventaglio di possibili mete a tema “Innamorati”, da quelle intramontabili ad altre più estrose. Una valanga di idee per chi non vuole rinunciare a un weekend ad alto valore glicemico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *