Cerca
Close this search box.
Cerca

Piccola Venezia: quali vedere nel mondo

Piccola Venezia di Comacchio in provincia di Ferrara

Indice dei Contenuti

Con l’espressione Piccola Venezia si è soliti indicare quelle località che, pur trovandosi a diversi chilometri dalla città lagunare, ne ricordano immediatamente l’atmosfera.

Del resto, il capoluogo veneto è talmente iconico da indurre chiunque si trovi dinanzi ad un canale ad esclamare:

Mi sembra di essere a Venezia!

Ammettetelo: almeno una volta, è successo anche a voi.

Le 6 Piccola Venezia da vedere in Italia e nel mondo

Quello che accomuna ciascuna Piccola Venezia, in italia come nel mondo, è l’acqua.

Tuttavia, anche città notoriamente non attraversate da fiumi e canali, come Mykonos o addirittura prive di sbocchi al mare, come Bologna, vengono spesso accostate all’antica repubblica marinara.

Ma come è possibile?

Per scoprirlo, attraverseremo ben 6 città che si fregiano del titolo di Piccola Venezia e che meritano assolutamente di essere visitate.

Cominciamo!

Piccola Venezia in Italia e nel mondo
1. Bologna: antica città d’acqua
2. Bruges: la Venezia del Nord
3. Chioggia: la Piccola Venezia più nota del Veneto
4. Comacchio: la Piccola Venezia in provincia di Ferrara
5. Dubai: la Venezia del deserto
6. Mykonos Town e Little Venice

Bologna: antica città d’acqua

Bologna basò per secoli la sua economia su un elemento di cui fondamentalmente era priva.

Il capoluogo emiliano-romagnolo, che dista più di cento chilometri dalla riviera adriatica, si affermò come città d’acqua nel Medioevo.

Una fitta rete di canali artificiali venne realizzata a partire dal XII secolo, sfruttando le portate dei corsi d’acqua più vicini, il fiume Reno ed il torrente Savena.

Grazie alla presenza di tantissimi mulini, disseminati un pò ovunque, la città riuscì ben presto ad affermarsi in tutta Europa, nella produzione e nel commercio della seta.

I canali del resto, consentivano anche il transito delle merci che in questo modo, riuscivano a raggiungere tutti i più grandi mercati del continente.

Un’imponente opera di interramento nel corso del Novecento, modificò per sempre il volto della città.

Nonostante ciò, in alcuni angoli del centro urbano è ancora possibile ammirare brevi tratti degli antichi canali.

Il Canale delle Moline ad esempio, scorre tra le palazzine del centro storico e grazie all’apertura di alcuni affacci, regala scenari insoliti e ricchi di fascino.

Tra questi, il più noto è sicuramente la finestrella di Via Piella, ormai letteralmente presa d’assalto dai turisti.

Se non avete voglia di mettervi in fila, sappiate che la Piccola Venezia di Bologna non è visibile solo da questa piccola apertura ricavata sotto il portico cittadino.

Conosco infatti almeno altri due punti panoramici che non deluderanno affatto le vostre aspettative.

Il primo è in Via Malcontenti, a ridosso della palazzina che fa angolo con Via Augusto Righi.

Si tratta di una vera e propria terrazza sul canale!

Piccola Venezia a Bologna in Via Malcontenti

Il secondo invece, è nella vicina Via Alessandrini.

Vi basterà varcare la soglia di Opera Caffè e Tulipani e chiedere rigorosamente un tavolo all’esterno.

Prendete posto sulla balconata e lasciatevi cullare dal fluire dell’acqua, che scorre pochi metri sotto ai vostri piedi.

Mi raccomando, non dimenticate la macchina fotografica!

Bruges: la Venezia del Nord

La cittadina di Bruges, con i suoi romantici scorci da cartolina, si è guadagnata l’appellativo di Venezia del Nord.

Il centro abitato, interamente attraversato da canali, è decisamente romantico.

Rispetto alle altre, la Piccola Venezia delle Fiandre ha una particolarità. I suoi innumerevoli ponti nella maggior parte dei casi, sono ornati da coloratissime fioriere o quasi del tutto ricoperti da piante rampicanti.

Sembra che siano fatti apposta per essere fotografati.

canale nei pressi del quartiere Bejinhof a Bruges

Lasciatevi trascinare dalla voglia di scoperta e raggiungete il Quartiere Sant’Anna, a cui giungerete in pochi minuti a piedi, dal Grote Markt.

Una volta arrivati a Kruispoort, seguite il percorso pedonale che costeggia il canale.

Non potrete non notare degli enormi mulini, le cui pale sono mosse lentamente dal vento. Mettetevi comodi e contemplate il paesaggio, lasciandovi cullare dalla melodia della natura.

La Piccola Venezia più nota del Veneto: Chioggia

Chioggia è la Piccola Venezia più vicina alla Serenissima, per lo meno da un punto di vista geografico.

Il suo centro storico infatti, si presenta con una sorprendente particolarità: ha la forma di un’enorme lisca di pesce.

Da Corso del Popolo, la via principale, si dipartono ben 74 calli, vicoli stretti e spesso senza uscita, da attraversare rigorosamente senza fretta.

Chioggia a piedi in un giorno cosa vedere

I tre Canali di Chioggia sono sormontati da numerosi ponti, che saranno capaci di regalarvi scatti mozzafiato, resi ancora più iconici dalla presenza dei tipici caminetti alla veneziana, posti sui tetti delle palazzine.

Del resto, anche Chioggia ha il suo leone.

È stato collocato sulla sommità di una possente colonna, in Piazzetta Vigo.

Le sue dimensioni alquanto contenute però, gli sono valse l’appellativo di gato de Ciosa, ovvero gatto di Chioggia.

Sembra infatti più simile ad un innocuo micetto che ad un vigoroso leone.

Che l’autore non sia stato in grado di prendere correttamente le misure?

Pare che nessuno abbia mai osato chiederlo.

Comacchio: la Piccola Venezia in provincia di Ferrara

Il centro storico di Comacchio, uno splendido borgo in provincia di Ferrara, è scandito da un fitto dedalo di canali, su cui si riflettono le facciate basse delle abitazioni dalle tinte pastello.

Questa è sicuramente la Piccola Venezia più suggestiva dell’Emilia-Romagna!

Non a caso, l’acqua è la protagonista di diversi eventi che animano la cittadina durante l’anno.

A Carnevale ad esempio, le batane in festa sfilano lungo i canali per consentire ai visitatori di eleggere il travestimento più riuscito, mentre a Natale vengono allestiti dei presepi talmente suggestivi da sembrare sospesi in superficie.

I ponti di mattoni che collegano le due sponde del centro di Comacchio, solitamente sono avvolti nel silenzio e sembrano quasi sospesi nel tempo.

Il più imponente è il Ponte dei Trepponti, progettato da Luca Danese e realizzato da Giovanni Pietro da Lugano.

Si tratta di una struttura costituita da cinque arcate e da altrettante gradinate, che conducono ad una piazzetta su cui svettano due torrette, aggiunte successivamente.

il Ponte dei Trepponti a Comacchio

Vanta sicuramente il titolo di monumento più iconico di Comacchio. D’altronde, come potrebbe essere altrimenti?

Dubai: un angolo di Venezia nel deserto

Anche la futuristica Dubai ha la sua Piccola Venezia ed il suo nome è: Madinat Jumeirah.

Consiste in un’area di circa 40 ettari dalla spiccata vocazione turistica. Qui si contano decine di hotel di lusso, ristoranti che propongono cucine di ogni parte del mondo ed elegantissimi lounge bar.

Ma qual è il vero motivo per il quale è stata accostata a Venezia?

Dovete sapere che il suo intero perimetro è attraversato da una fitta rete di canali artificiali, messi in collegamento da ponti.

I clienti degli alberghi possono recarsi a cena dai loro chef preferiti, a bordo della tipica imbarcazione locale, l’abra.

Una curiosità: non tutti sanno che Madinat Jumeirah, è uno dei migliori punti di osservazione del Burj Al Arab, la celeberrima torre a forma di vela, che ospita un hotel extra lusso.

uno dei punti migliori da cui fotografare il Burj al Arab è al Souk Madinat Jumeirah

Al suo interno è persino possibile gustare una bevanda d’oro!

Vi basterà salire fino al 27° piano ed ordinare un Ultimate Gold Cappuccino. Vedrete apparire davanti ai vostri occhi una tazza di caffè, preparato con latte schiumato e cosparso di granelli e foglie d’oro 24 carati.

Costa poco più di 20 Euro. Vi piacerebbe provarlo?

Little Venice a Mykonos Town

Mykonos Town, la città principale dell’isola omonima, è uno dei luoghi più fotogenici del pianeta!

Alle celebri cupole azzurre, che si fondono con l’orizzonte, fanno da contrasto le pareti delle case basse del centro storico, bianchissime.

Uno dei luoghi più amati dai turisti che scelgono l’isola delle Cicladi per le vacanze, è la cosiddetta Little Venice.

Ciò che accomuna l’antico quartiere, situato nei pressi del vecchio molo, con la città lagunare, è che le abitazioni sono state costruite con le fondamenta nel mare.

Il momento migliore per ammirare da vicino questo angolo insolito e suggestivo, è sicuramente il tramonto, quando gli ultimi raggi di sole illuminano le case, colpite dalle onde.

Se non volete perdere l’occasione di assistere ad un tale spettacolo, vi consiglio di raggiungere per tempo la vicina altura, su cui svettano i mulini a vento.

In alternativa, potete accomodarvi presso uno dei tanti locali di Little Venice, che dispongono di tavolini esterni, collocati esattamente in corrispondenza degli affacci.

Da qui, avrete modo di esplorare gli stretti vicoli di questa Piccola Venezia, che oggi brulicano di gallerie d’arte e profumano di meraviglia.

la Piccola Venezia caratterizza il centro di Mykonos Town

Conoscete almeno una Piccola Venezia che dovrei aggiungere a questo elenco? Lasciate i vostri suggerimenti nei commenti.

I miei ultimi itinerari di viaggio:

Articoli consigliati

State programmando il vostro prossimo viaggio nel Sud-est asiatico e approfittando dello scalo a Singapore, siete curiosi di sapere cosa c’è da vedere in un

La Conserva di Valverde, anche detta Bagni di Mario, è un antico sistema di raccolta e approvvigionamento delle acque di Bologna. Serviva per alimentare le

Avreste mai pensato che sotto il portico più lungo del mondo, simbolo indiscusso di Bologna, si nascondesse una città sotterranea? Molti di voi sapranno dell’esistenza

Molta curiosità ha suscitato il mio viaggio a Dubai ai tempi del covid: volo e documenti necessari per entrare nel Paese emiratino, sono sicuramente tra

Esiste una città che si mette in posa ogni volta che metti a fuoco l’obiettivo ed il suo nome è Bruges: scopriamo insieme cosa vedere

A Bali ci sono circa ventimila templi e vi assicuro che non è affatto facile scegliere quali vedere, perché ciascuno presenta delle peculiarità che lo

Indice dei Contenuti

Mi presento
Ciao, il mio nome è Libera! Sono pugliese di nascita e bolognese d’adozione.
Liberamente Traveller è il blog per chi ama scoprire nuove destinazioni con la mente libera da pregiudizi. Se stai cercando consigli e spunti utili a pianificare la tua prossima partenza, sali a bordo: sei nel posto giusto.
Condividi l'articolo
Facebook
X Twitter
LinkedIn
WhatsApp

28 risposte

  1. Bruges e Mikonos non le ho ancora visitate, devono essere molto belle con tutti quei canali. Che ne pensi di Colmar, anche questo paese è attraversato da un fiume che la rende molto affascinante!

    1. Ottimo suggerimento, Cristina. Tra l’altro a Natale, Colmar acquisisce ancora più fascino. A proposito, Bruges la amerai dal primo minuto, facci un pensierino.

  2. Senza nulla togliere alla bellezza dei luoghi che hai citato, credo che il nome Venezia sia piuttosto abusato; il fascino della città lagunare e unico e irripetibile. Forse l’unico posto che potrebbe vantare una simile definizione è Chioggia, ma naturalmente è una opinione personale.

    1. Pensa che invece Chioggia non potrebbe essere chiamata Piccola Venezia perché è stata fondata prima della Serenissima, tant’è che la gente del posto afferma: “Non è Chioggia ad essere una Piccola Venezia ma Venezia a essere una Grande Chioggia”. Particolarità interessante, non trovi? Maggiori informazioni su questa e altre curiosità le trovi nell’articolo del blog dedicato interamente a Chioggia.

  3. Belle città, anche se sono veramente diverse dall’originale, una che le si avvicina è Chioggia che in alcuni scorci è molto simile, come si vede anche dalla tua bellissima foto. Io una Venezia “non Venezia” l’ho vista a Las Vegas, vale anche quella?! ehheheh

  4. Per un’amante di Londra come me, una piccola Venezia è Little Venice, dove tra l’altro è possibile affittare una barchetta per una gita sull’acqua.

  5. Ti aggiungo anche Bamberga chiamata proprio “piccola Venezia tedesca” ma credo che ormai in tutto il mondo ci siano cittadine che si possano fregiare di questo nome anche se, a parer mio, ognuna è bella per le sue unicità a prescindere dalla somiglianza con Venezia!

  6. Venezia è e rimarrà per sempre unica e ti confesso che l’espressione “piccola Venezia” ma fa sempre un pò sorridere: le città d’acqua hanno il loro fascino indipendentemente dalla somiglianza con la Serenissima. Ti aggiungo anche una piccola località francese, Martigues con un angolino delizioso di canali e barchette

  7. Che articolo interessante! Di queste ho visto solo Bologna, devo assolutamente recuperare! Ho letto anche di Rasiglia e un altro paio di “piccole Venezie” in giro per l’Italia, c’è da dire che è un soprannome un pò inflazionato!

  8. In effetti di alcune ne avevo sentito parlare. Comacchio è molto carina in effetti (anche se non paragonabile naturalmente a Venezia). Mi piacerebbe visitare Chioggia… Le tue foto mi hanno incuriosito.

  9. Di alcuni di questi posti avevo sentito della somiglianza con Venezia, ma a parte Bologna non ho mai visitato nessuna delle altre destinazioni. Mi viene in mente che anni fa sono stata in Olanda, nel villaggio di Giethoorn: è costruito interamente sui canali e l’unico mezzo di trasporto consentito è il battello. Ma direi che le similitudini con Venezia finiscono lì!

    1. Sai Silvia, come scrivo all’inizio delL’articolo, Venezia è così iconica che ci basta vedere un canale in giro per il mondo da farci pensare subito ala Serenissima. Segno comunque la città che hai segnalato, mi ha molto incuriosito.

  10. Non mi aspettavo che anche Ferrara avesse la sua piccola Venezia e anche Mykonos mi ha stupita! Capisco il perché Bruges venga chiamata la Venezia del Nord, anche s questo titolo se lo gioca almeno una città per paese. E come non citare Little Venice a Londra? Il Regent’s Canal pieno di barchette, alcune anche trasformate in ristoranti e persino una libreria.

  11. Questo articolo mi ha incuriosita soprattutto perché ho avuto modo di vedere la Piccola Venezia solo nella città di Bologna. É stata una vera scoperta!!! E’ bello sapere che ce ne sono altre in giro per il mondo. Bruges é sulla lista dei posti da vedere nei prossimi mesi quindi di sicuro non mi perderò questo luogo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *