Home » Destinazioni » Abu Dhabi » Abu Dhabi: cosa vedere in due giorni

Abu Dhabi: cosa vedere in due giorni

di Libera
le celebri cinque Etihad Towers ad Abu Dhabu

Durante il mio ultimo viaggio a Dubai, sono riuscita finalmente a fare qualcosa che desideravo da tanto: vedere Abu Dhabi.

Ho trascorso due giorni nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, una città che ho trovato affascinante e sorprendente allo stesso tempo.

Cosa vedere ad Abu Dhabi: itinerario di due giorni

Nonostante la distanza che separa le due località del Golfo Persico si attesti attorno ai 100 chilometri, percorribili in due ore, il mio suggerimento è di fermarsi ad Abu Dhabi almeno per un paio di giorni.

Fidatevi: la città è così ricca di attrazioni, luoghi di interesse e cose da fare che non vi farà rimpiangere assolutamente la vicina Dubai.

Del resto, si tratta di soli due giorni e nessuno, ne sono certa, se ne dispiacerà.

La Grande Moschea dello Sceicco Zayed

La vostra visita non può che cominciare da uno dei luoghi simbolo della città di Abu Dhabi: la Grande Moschea dello Sceicco Zayed.

Si tratta di un complesso monumentale che, con una capienza di 40.000 persone, costituisce una delle moschee più grandi del mondo.

Pensate: il cortile su cui si affacciano le sue cupole ed i minareti di marmo bianchissimo, occupa ben 17.000 metri quadrati ed è ornato da meravigliose decorazioni floreali.

Gli interni inoltre, ospitano quello che è considerato il tappeto più lungo del mondo e ben 7 lampadari tempestati di oro e Swarowsky.

il lampadario di cristalli di Swarowsky della Grande Moschea di Abu Dhabi

Uno in particolare tra questi, raggiunge il peso di 16 tonnellate ed è ritenuto il più grande lampadario del pianeta ad essere stato realizzato all’interno di una moschea.

Trovate maggiori informazioni sulla visita e sul codice di abbigliamento previsto, nel mio approfondimento dal nome: La Grande Moschea di Abu Dhabi

Qasr Al Watan: palazzo presidenziale di Abu Dhabi

Non lasciatevi ingannare dal fatto che questo edificio sia esclusivamente un palazzo di rappresentanza: Qasr Al Watan ha tutte le carte in regola per diventare la cosa più interessante che potrete vedere ad Abu Dhabi.

Al suo interno infatti, vi sono alcuni ambienti che vi lasceranno senza fiato. Uno fra tutti è The Great Hall, una sala le cui pareti sono completamente ricoperte d’oro.

Pensate che ospita una cupola di ben 37 metri di diametro ed un lampadario con più di 300.000 cristalli!

Sono certa che state già morendo dalla voglia di scoprirne di più, non è vero? Consultate il racconto della mia esperienza nell’articolo che ho dedicato a Qasr Al Watan.

La Corniche

Un viaggio ad Abu Dhabi non può non prevedere almeno una breve sosta sul lungomare più trendy della città: la Corniche.

Si estende per ben otto chilometri e consente di godere di una splendida vista sui grattacieli più iconici della località emiratina.

Sono previsti percorsi sia per i pedoni che per i ciclisti e non mancano punti di ristoro e aree gioco per i più piccoli.

Per coloro che desiderano concedersi qualche ora di assoluto relax infine, vi è una splendida spiaggia attrezzata, Corniche Beach, lunga un paio di chilometri.

Grazie all’ottima qualità delle sue acque, le è stata conferita persino la Bandiera Blu.

io e le mie viaggiatrici sulla Corniche di Abu Dhabi

Assolutamente da non perdere!

Emirates Palace

Lo sapevate che uno degli alberghi a sette stelle più cari al mondo si trova ad Abu Dhabi? Si chiama Emirates Palace e credetemi, vi basterà ammirarlo dall’esterno per capire che si tratta di un hotel da Le Mille e Una Notte.

Secondo alcuni, la colorazione della facciata, ispirata alle geometrie dell’architettura islamica, riprende le tonalità delle sabbie del deserto emiratino.

Possiede ben 114 cupole, a cui si aggiunge quella centrale che, con i suoi 70 metri di altezza, è persino più maestosa del cupolone di San Pietro.

Fra i numerosi servizi messi a disposizione degli ospiti di questo lussuoso albergo, vi sono:

  • un maggiordomo (che resta in servizio 24 ore du 24);
  • otto ristoranti di cucina internazionale;
  • un centro benessere;
  • due piscine;
  • un porto turistico ed una spiaggia privata.

Se pensate che questa sistemazione sia assolutamente fuori dalla vostra portata, sappiate che è consentito accedere al primo piano dell’hotel, senza prenotare necessariamente una delle 302 camere riservate agli ospiti.

La mia guida emiratina mi ha raccontato che fino a non molto tempo fa, qui erano presenti delle macchinette automatiche presso le quali era possibile acquistare dei piccoli lingotti d’oro.

Emirates Palace ad Abu Dhabi

Una curiosità: il lussuoso Emirates Palace ha conquistato anche il cinema. Alcuni di voi sapranno infatti che l’albergo simbolo di Abu Dhabi è il set di alcune delle scene di Fast and Furious 7.

Ricordate il rombante arrivo di Toretto e compagni davanti alla hall dell’hotel?

Etihad Towers

Se il Burj Khalifa è l’edificio simbolo di Dubai, allora le cinque Etihad Towers costituiscono indubbiamente i grattacieli più rappresentativi di Abu Dhabi.

Sono state realizzate tra il 2006 ed il 2011 esattamente di fronte allo sfarzoso Emirates Palace.

Il primo edificio ospita l’Hotel Conrad at Etihad Towers, uno dei più esclusivi di tutta la città.

Al 74° piano si trova il punto panoramico più alto di Abu Dhabi, oltre che il ricercato ristorante Observation Deck at 300. Vi è persino un’area dedicata allo shopping, che vanta alcune delle firme più acclamate e costose del pianeta.

Se avete deciso di non badare a spese, non dimenticate di fare un salto presso The Avenue at Etihad Towers.

Una curiosità: a differenza del primo grattacielo, le altre torri sono costruzioni essenzialmente di tipo residenziale (la numero 2, la 4 e la 5) o destinate ad uffici (la numero 3).

Museo del Louvre ad Abu Dhabi

Forse qualcuno di voi storcerà il naso, eppure credetemi: anche Abu Dhabi ha il suo Museo del Louvre.

È situato nel cosiddetto distretto culturale dell’isola di Saadiyat, un vero paradiso per gli amanti della tintarella e del relax.

Si estende per 24.000 metri quadrati ed espone in ben 12 gallerie, opere provenienti da tutto il mondo, con l’obiettivo di avvicinare culture e civiltà diverse attraverso il linguaggio universale dell’arte e della bellezza.

Grazie ad un accordo trentennale con la Francia, il museo di Abu Dhabi ha ottenuto in prestito centinaia dei capolavori custoditi presso le collezioni parigine del Louvre, del Museo d’Orsay o del Centre Pompidou.

Non vi sarà difficile imbattervi in nomi del calibro di Monet, Vermeer, Kandinsky, Pollock e Van Gogh, solo per dirne alcuni, durante il vostro tour.

Se volete conoscere gli orari di apertura ed acquistare il vostro biglietto, potete consultare il sito internet del museo del Louvre di Abu Dhabi.

Yas Island: cosa vedere nell’isola del divertimento di Abu Dhabi

Chi l’ha detto che spetta a Dubai il titolo di località più divertente di tutti gli Emirati Arabi Uniti? Aspettate di raggiungere l’isola di Yas e vi ricrederete in un attimo.

Qui infatti si trovano tre parchi tematici: Ferrari World Abu Dhabi, Warner Bros e Yas Waterworld Abu Dhabi, nonché il circuito di Formula Uno Yas Marina.

Ferrari World Abu Dhabi

È il primo parco divertimenti interamente ispirato alla rossa più famosa del mondo: la Ferrari, simbolo dell’eccellenza italiana in tutto il pianeta.

Al suo interno vanta decine e decine di attrazioni tra le più disparate. Non mancano un cinema 3D, una galleria dedicata alle auto storiche e persino delle gigantesche montagne russe, ritenute le più veloci del mondo.

I più spericolati, potranno cimentarsi con una delle esperienze più adrenaliche del parco, la passeggiata sull’iconico tetto, rigorosamente rosso Ferrari.

A me vengono le vertigini soltanto a pensarci!

Un consiglio: dal momento che gli orari ed i giorni di apertura possono subire variazioni, se intendete inserire questa attrazione nel vostro programma di viaggio, ricordatevi di consultare preventivamente il sito internet di Ferrari World, dove è possibile anche procedere all’acquisto del biglietto.

Warner Bros World Abu Dhabi

Nel 2019 il Warner Bros World di Abu Dhabi è entrato nel Guinness dei Primati come il parco tematico coperto più grande del mondo.

Include decine e decine di attrazioni ispirate ai personaggi più amati della nostra infanzia. Dai Flinstones ai Looney Toones, da Tom & Jerry a Batman, il parco presenta davvero tutti gli ingredienti per far trascorrere a voi e ai vostri bimbi, qualche ora all’insegna della spensieratezza.

Date un’occhiata al sito internet di Warner Bros World così da scoprire di più.

Yas Waterworld Abu Dhabi

Non poteva di certo mancare un enorme parco acquatico sull’isola di Yas, non trovate? Il suo nome è Yas Waterworld e ospita più di quaranta attrazioni tra giostre e scivoli.

Vi sono anche delle aree gioco dedicate ai più piccoli, aree relax dove ristorarsi all’ombra di una cabana, negozi e ristoranti.

Qui potrete inoltre vivere la prima esperienza di realtà virtuale subacquea degli Emirati Arabi Uniti: che aspettate a scoprirne di più?

Come di consueto, vi rimando al sito internet del Yas Waterworld per tutti i dettagli e le informazioni utili a pianificare la visita.

Circuito di Formula Uno di Abu Dhabi

Il Circuito di Yas Marina, entrato nella programmazione del Mondiale di Formula Uno, dal 2014 ospita la gara automobilistica di chiusura dell’intera stagione.

Pensate che al suo interno si trova persino un albergo, il W Abu Dhabi Hotel, situato per metà nell’acqua e per metà sulla terraferma.

Gli ospiti delle 499 camere di questa struttura a cinque stelle extra lusso, la cui silhouette ricorda quella di una balena con la bocca aperta, possono ovviamente accedere liberamente al circuito.

circuito Formula Uno di Abu Dhabi

Spero per loro che le stanze siano insonorizzate!

Da Abu Dhabi a Dubai: cosa vedere e in quanti giorni

Se ad Abu Dhabi bisogna dedicare almeno due giorni, a mio parere Dubai ne merita addirittura cinque.

Non solo perché la città vanta davvero moltissimi luoghi di interesse e diverse attrazioni da record ma anche perché si tratta di una località talmente moderna e dinamica, che per essere apprezzata appieno, va ammirata a lungo e con attenzione.

Dal momento che, tra il 2021 ed il 2022, ci sono stata ben due volte in soli dieci mesi, ho pensato di raccogliere il meglio di entrambi gli itinerari, in un unico programma di viaggio.

Potete consultarlo voi stessi, così da trarne ispirazione per la prossima esperienza in terra emiratina:

Se avete bisogno di supporto nell’organizzazione degli spostamenti, nella scelta degli alloggi o delle escursioni da fare, non esitate a contattarmi. Sarò ben felice di darvi una mano.

Ora però sono curiosa: tra le cose da vedere in due giorni ad Abu Dhabi, qual è quella che vi incuriosisce di più?

I miei ultimi itinerari di viaggio:

Articoli che potrebbero piacerti

15 commenti

Dania 29/12/2022 - 21:55

Che meraviglia! E’ uno dei miei sogni andare negli Emirati Arabi e vedere tutto questo.. spero di riuscire prima o poi, intanto grazie per questo tuo racconto!

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 29/12/2022 - 22:18

Se vuoi concederti una vacanza al caldo durante l’inverno italiano, questo è il posto giusto. Facci un pensierino!

Rispondi
Mimì 17/12/2022 - 16:49

E’ un pò che smanio di andare ad Abu Dhabi, “anche solo” per visitare il loro Louvre! Mi stuzzica non poco …
Visitata Dubai, ma non Abu Dhabi, credo proprio che ne valga la pena, da ciò che qui hai scritto!

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 18/12/2022 - 22:31

Una capatina a Dubai la farei ugualmente. Se ci sei stata prima del covid, ti conviene tornarci per vedere le nuove attrazioni inaugurate.

Rispondi
Martina 17/12/2022 - 16:25

Se dovessi scegliere tra Dubai e Abu Dhabi sceglierei sicuramente la seconda opzione che mi ispira molto di più

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 18/12/2022 - 22:31

Fidati: non c’è bisogno di scegliere, sono collegate benissimo e davvero vicine.

Rispondi
Bru 17/12/2022 - 09:41

Sono stata a Dubai ma non ad Abu Dhabi, che sicuramente vedrò la prima volta che ci faccio scalo, di solito vedo queste città quando acquisto voli con scalo lunghissimo ( che io prolungo con uno stop di una o due notti ).

Rispondi
Tamara 16/12/2022 - 17:07

ABI Dhabi sembra davvero una città incantevole, tra l’altro non immaginavo si potessero fare così tante cose in soli due giorni

Rispondi
Annalisa Trevaligie-Magazine 16/12/2022 - 16:50

Un sogno! Me ne sono innamorata guardando Sex and the City e da allora mi è rimasta nel cuore. Spero di poterla visitare presto anche io perchè la trovo davvero una meta di viaggio pazzesca!

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 18/12/2022 - 22:33

Dici bene: è pazzesca!

Rispondi
Lara 16/12/2022 - 15:44

Abu Dhabi mi aveva incuriosito ancora qualche mese fa, che c’è stato un momento che sembravano tutti lì. Sicuramente in lista, avevo, pensa te, iniziato a guadare anche quando facevano la maratona..sia mai, che anche qui unisco le due passioni!

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 18/12/2022 - 22:33

Interessante osservazione. In bocca al lupo per la tua maratona.

Rispondi
Sara Bontempi 16/12/2022 - 15:03

Noi avremo scalo ad Abu Dhabi a febbraio all’andata e al ritorno per il Giappone e pensavamo di ritagliarci un pò di tempo per visitarla, mi salvo il tuo articolo che può esserci d’aiuto.

Rispondi
Libera Salcuni del blog Liberamentetraveller
Libera 18/12/2022 - 22:33

Contenta di poter dare una mano. Se ti occorrono informazioni ulteriori, contattami pure.

Rispondi
Eliana 16/12/2022 - 14:38

Abu Dhabi è sicuramente una città che merita una visita: le sue architetture moderne e proiettate verso il futuro la rendono davvero unica al mondo!

Rispondi

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei dati da parte di Liberamente Traveller come indicato nella privacy policy