Cerca
Close this search box.
Cerca

Cosa vedere a Dubai in 5 giorni

la ruota panoramica vista da The View at The Palm

Indice dei Contenuti

Non è affatto semplice scegliere cosa vedere in 5 giorni a Dubai, poiché la città cambia volto in maniera così repentina, da far sembrare antiquata anche l’ultima ristampa della guida di viaggio più affidabile.

Ho raggiunto per ben due volte Dubai, nell’arco di soli dieci mesi.

La prima, nell’ambito del fam trip targato Travel Blogger Italiane, la seconda come tour leader di un viaggio di gruppo, in occasione di EXPO 2020.

Quello che mi appresto a raccontarvi, è pertanto un itinerario che nasce dalla combinazione delle attrazioni più iconiche, insolite e assolutamente imperdibili che hanno caratterizzato entrambe le mie esperienze in città.

Pronti a mettervi in viaggio? Andiamo!

Dubai in 5 giorni: cosa vedere

Se vi affasciano i luoghi esotici ma non volete affrontare voli aerei troppo lunghi, Dubai è quello che fa per voi.

È una delle città più sorprendenti che io abbia mai visto!

Pensate che ho avuto l’opportunità di visitarla per la prima volta nel 2020, tra autodichiarazioni, PLF, igienizzanti per le mani e mascherine.

Ho persino rischiato di non partire, a causa dell’esito del tampone molecolare che tardava ad arrivare.

E poi cos’è successo? Vi starete chiedendo. Lo racconto nell’articolo:

Ricordo ancora il senso di alienazione provato in quell’aereo semivuoto: sembrava di essere sul set di un film!

Cosa vedere a Dubai: giorno 1

Arrivo a Dubai e safari nel deserto

Scegliere dove alloggiare a Dubai è un momento molto importante nella pianificazione del viaggio. Dovete sapere che la città è divisa in quartieri e che questi in realtà sono delle vere e proprie città nelle città.

Per agevolarvi nella scelta, vi propongo 3 soluzioni alternative.

  • La prima è la zona di Business Bay, vicinissima a Downtown, dove si trovano le principali attrazioni di Dubai.
  • La seconda è Bluewaters Island, un’isola artificiale che fa parte del quartiere più cool della città, Dubai Marina. I suoi punti di forza sono: la vicinanza con la spiaggia, la disponibilità di locali notturni e una splendida promenade.
  • La terza è Al Seef, la zona situata in prossimità di Dubai Creek, il canale che divide di fatto la città in due parti. Popolato da negozi e ristorantini, questo quartiere ospita l’hotel a 3 stelle (vi sembrerà incredibile ma a Dubai non ci sono solo alberghi extra lusso), originale e confortevole, dove ho alloggiato con il mio gruppo di viaggiatori.

Se volete conoscere la mia personale esperienza, consultate l’articolo: Dove alloggiare a Dubai. Potreste trovare la sistemazione perfetta per il vostro prossimo viaggio.

Quale modo migliore di concludere il primo giorno a Dubai se non con un safari nel deserto?

In realtà, quello a cui mi riferisco è più propriamente dune bashing, ovvero: una cavalcata delle dune.

È un’attività che mi ha condotto presso le suggestive montagne di sabbia rossastra del deserto di Maleha, nel vicino Emirato di Sharja.

il tramonto nel deserto è davvero un'esperienza imperdibile

Per quanto mi riguarda, è stata una delle giornate più adrenaliniche non solo del viaggio, ma della mia intera vita.

Vi racconto tutto sulla mia piccola impresa, nel mio racconto dedicato a:

Non vedrete l’ora di mettervi alla prova!

Cosa vedere a Dubai: giorno 2

Dubai da record: dall’isola a forma di palma alla ruota panoramica più alta del mondo passando per il Burj Khalifa

Uno dei momenti più sorprendenti del mio secondo viaggio a Dubai è stato guardare l’alba sull’iconica Palm Jumeirah, l’isola a forma di palma più famosa del mondo.

Qui del resto, svetta il celeberrimo Hotel Atlantis, un resort a 5 stelle con più di mille camere e ben due parchi acquatici.

Poter ammirare la città dall’alto mentre lentamente e silenziosamente si sveglia e riprende vita, secondo me è una delle esperienze più suggestive da vivere a Dubai.

Se volete saperne di più, trovate maggiori informazioni nel mio racconto: La Palma, l’iconica isola artificiale di Dubai.

Anche la seconda tappa di questa giornata di viaggio si è rivelata assolutamente fuori dal comune.

Sto parlando infatti del grattacielo che, con i suoi 828 metri, è considerato il più alto del mondo.

Non perdete l’opportunità di salire fino a 456 metri di altezza, raggiungendo il 124° ed il 125° piano.

la vista dal 124° piano del grattacielo più alto del mondo

Tutti i dettagli e le informazioni utili per prenotare la visita, sono disponibili nel mio articolo: Burj Khalifa Dubai, il grattacielo più alto del mondo.

Cercate un modo per trascorrere al meglio la vostra seconda serata in città? Concedetevi un giro su Ain Dubai, la ruota panoramica più grande del pianeta.

È stata inaugurata il 21 Ottobre 2021 ed ha giù battuto numerosi record. Conta ben 48 cabine e può contenere fino a 1.750 passeggeri.

Per comprenderne la portata, vi basti pensare che la celebre London Eye, nota come la ruota panoramica più alta d’Europa, si ferma a 32 cabine ed è alta soltanto 135 metri.

Scoprite di più nella narrazione: Ain Dubai, la ruota panoramica più alta del mondo.

Cosa visitare a Dubai: giorno 3

Dai quartieri storici di Dubai alla cornice più alta del mondo

Se pensate che visitare Dubai voglia dire vedere solo grattacieli, resort di lusso e modernità, sappiate che è arrivato il momento di ricredervi.

Nei pressi del Dubai Creek infatti, sono ancora presenti alcuni tra i quartieri cittadini più antichi.

Da un lato del fiume sorge Al Fahidi, noto anticamente come Al Bastakiya.

Oggi è un vivace centro culturale, dove è possibile perdersi tra i vicoli o ammirare le torri del vento ma pensate che circa 30 anni fa fu sull’orlo di essere demolito e cancellato per sempre dalla mappa di Dubai.

Sull’altra sponda invece spicca il quartiere di Deira, caratterizzato dalla presenza di colorati e rumorosi Souk, mercatini all’aperto che propongono spezie, frutta secca ma anche gioielli in oro e tessili.

Per maggiori informazioni in merito, potete consultare il mio approfondimento sui: Quartieri più antichi di Dubai.

Dubai Frame è la cornice più alta del mondo, inaugurata solo di recente ma già destinata ad essere inserita tra le attrazioni più iconiche degli Emirati Arabi Uniti.

Dubai Frame è la grande cornice a Dubai

Pensate: è possibile camminare a 150 metri d’altezza su un pavimento trasparente.

Volete scoprire cosa c’è all’interno di questa enorme cornice? La risposta è nel racconto della mia visita a Dubai Frame.

Cosa visitare a Dubai: giorno 4

Dalla street art di La Mer all’Ethiad Museum

Una delle sorprese del mio primo viaggio a Dubai è stato La Mer.

Villette a due passi dalla spiaggia, un centro commerciale a cielo aperto dove fare shopping e rifocillarsi presso ristoranti che offrono piatti delle principali cucine internazionali, oltre ad un parco acquatico perfetto per grandi e piccini.

Eppure, anche in questo caso Dubai ha saputo come stupirmi.

L’intera area pedonale di La Mer infatti, pullula di murales colorati.

Sui muri, sulle saracinesche e sulle facciate delle palazzine a due piani è un vero tripudio di colori, come potete verificare voi stessi in:

A soli 2 chilometri da qui si trova l’Ethiad Museum, la cui visita è assolutamente da inserire in un itinerario di 5 giorni a Dubai.

Pensate che sorge nel luogo in cui, il 2 Dicembre 1971, venne firmata la costituzione degli Emirati Arabi Uniti.

L’edificio, dal design contemporaneo, ha l’iconica forma della pergamena su cui furono apposte le firme dei Sette Padri Fondatori, ciascuno per ogni Emirato.

I dettagli del mio tour sono disponibili nell’approfondimento dal titolo: Dubai prima e dopo.

Cosa vedere a Dubai: giorno 5

Dal Museo delle Illusioni alla cena con lo spettacolo delle fontane danzanti

Devo ammettere che in generale, sono molto incuriosita dai musei interattivi ovvero quelli che, ponendo il visitatore al centro dell’opera, lo rendono protagonista e non più solo spettatore.

Per questo motivo, durante la mia seconda volta a Dubai, non mi sono lasciata scappare l’opportunità di visitare un originalissimo museo, che si trova nel quartiere di Al Seef.

È stata un’esperienza davvero molto divertente, di cui svelo tutti i retroscena nel mio articolo dedicato al Museo delle Illusioni di Dubai.

una delle attrazioni più iconiche del Museo delle Illusioni di Dubai

Visitare una città come Dubai vuol dire ritrovarsi ad assistere a spettacoli assolutamente inaspettati, proprio come quella sera in cui ero a cena presso il ristorante Gia.

Questo locale, che ripropone i piatti tipici della cucina italiana in una chiave raffinata ma allo stesso tempo ricca di sapori, si trova all’interno del centro commerciale più grande del mondo: il Dubai Mall.

Dalla sua terrazza, tra una portata e l’altra, ho avuto il piacere di ammirare la danza delle sinuose Dubai Fountains.

Sì, avete letto bene: si tratta di uno spettacolo molto simile a quello offerto dal noto hotel Bellagio di Las Vegas.

Ve ne parlo nel mio racconto: Cena con vista al Gia di Dubai.

Cosa sapere prima di visitare Dubai in 5 giorni

Quando si parte per un viaggio intercontinentale, oltre alla scelta di cosa mettere in valigia, bisogna approfondire nel dettaglio numerosi aspetti della cultura del Paese di cui si sarà ospiti.

Chiariamo subito un aspetto: non c’è bisogno di essere esperti conoscitori della lingua araba poiché a Dubai si parla fluentemente l’inglese.

Tuttavia, vi sono alcune norme comportamentali che vanno assolutamente conosciute e osservate.

Ve ne parlo approfonditamente in:

Nell’augurarvi una buona permanenza a Dubai, sono davvero curiosa di sapere cosa ne pensate di questo itinerario di 5 giorni.

Siete già pronti a partire?

Articoli consigliati

Tra le esperienze più adrenaliniche di tutta la mia esistenza, posso finalmente annoverare anche il safari nel deserto, attività al cardiopalma con cui ha avuto

Se siete alla ricerca del posto perfetto per vedere le stelle vicino a Bologna, suggerite al navigatore della vostra auto di portarvi al Museo del

La quinta stagione della serie televisiva The Crown si apre a bordo del Royal Yatch Britannia. Un breve video in bianco e nero ripercorre i

Non è affatto facile individuare, tra ben 120 chilometri di costa, le spiagge più belle di Paros, la terza isola più estesa dell’arcipelago delle Cicladi.

Una delle esperienze più emozionanti del mio soggiorno a Fuerteventura è stato avventurarmi tra le splendide Dune di Corralejo. Ci troviamo nella zona a nord

Quando mi chiedono com’è il clima in Irlanda, la mia risposta è sempre la stessa. Se c’è un Paese dove le previsioni meteorologiche sono assolutamente

Indice dei Contenuti

Mi presento
Ciao, il mio nome è Libera! Sono pugliese di nascita e bolognese d’adozione.
Liberamente Traveller è il blog per chi ama scoprire nuove destinazioni con la mente libera da pregiudizi. Se stai cercando consigli e spunti utili a pianificare la tua prossima partenza, sali a bordo: sei nel posto giusto.
Condividi l'articolo
Facebook
X Twitter
LinkedIn
WhatsApp

24 risposte

  1. Mi è piaciuto tutto del vostro soggiorno a Dubai e seguendovi su Instagram è stato un po’ come se vivessi con voi quelle esperienze 🙂
    Mi avete invogliato a tornarci per fare l’escursione nel deserto e vedere la Dubai Frame. Quando c’ero andata io, molte cose che avete visto voi non esistevano ancora!

  2. Hai proprio visitato il meglio di Dubai! E con questi tuoi articoli mi fai solo che venire la voglia di partire! Mi piacerebbe tantissimo vedere il deserto e il Dubai Mall, speriamo prestissimo!

  3. Partirei già domani per Dubai!
    Purtroppo non ho mai avuto l’occasione! È stato lo scalo di un mio viaggio più lungo ma avevo troppe poche ore per mettere il naso fuori dall’aeroporto!

  4. I souk mi affascinano tantissimo, i mercati sono uno spaccato di vita quotidiana e trasmettono tantissimo della cultura locale… riesco quasi a sentire il profumo delle spezie da lontano!
    Ps. Spaziale la foto del Burj Khalifa da quella prospettiva!

    1. In effetti non si può visitare Dubai senza passare dai Souk ! Perdersi tra quelle bancarelle dai mille colori e sapori è un’esperienza da provare .

    2. Non sono mai stata ancora a Dubai e spero di riuscire a fermarmi tra Italia e Australia quando si potrà tornare a viaggiare. Sicuramente mi piacerebbe visitare la gran parte delle tappe che hai menzionato qui!

      1. La città è molto grande e un buon itinerario costituisce senz’altro un ottimo punto di partenza per gestire al meglio il tempo .

  5. Partirei già domani per Dubai, anzi sarei partita con voi se avessi potuto!
    Sono contenta di leggere che alcuni intramontabili resistono in una città così mutevole come Dubai: ovvero il Marinato Jumerirah con la sua vista sul Burj-al-Arab. Per il resto dal tuo racconto e da quelli delle altre tue compagne di avventura mi rendo conto che è davvero un luogo che non è mai fermo e non lo sarà mai.

    1. Pensa che numerose attrazioni appena inaugurate non sono neanche citate sulle guide di viaggio . Una città in continuo movimento , per restare sempre aggiornati bisognerebbe visitarla almeno ogni 2 anni

  6. Ciao Libera! e sì, Dubai merita di essere visitat almeno una volta nella vita!

    Mi incuriosisce moltissimo il Dubai Frame: quando sono andata, non era stato ancora realizzato! Un motivo in più, fra i tanti, per tornarci quanto prima!
    Gran bell’articolo!

  7. Sono stata a Dubai troppo tempo fa, tempo di tornare ci sono tante cose che non ho visto costruite successivamente alla mia visita come ad esempio il Dubai Frame ho visto le tue foto, pazzesco da vedere assolutamente

  8. Sono stata a Dubai nel lontano 2015, ho passato lì una parte del mio viaggio di nozze. Non posso dire che sia brutta, ma non mi ha proprio preso il cuore, è una destinazione dove non tornerei!

  9. Lo ammetto, Dubai non mi attira molto, mi sarebbe piaciuto andarci per l’Expo, ma purtroppo è uno dei tanti viaggi che ultimamente mi sono saltati per un motivo o per l’altro.
    Però a leggere il tuo articolo, interessante e approfondito come sempre, sei riuscita ad incuriosirmi per cui mai dire m ai! 😉

    1. Ti ringrazio per le belle parole. Una delle frasi che ripeto spesso a chi mi chiede consiglio per i suoi viaggi è: “l’unica cosa che devi lasciare a casa sono i pregiudizi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *