Home » Destinazioni » Italia » Puglia » Cosa vedere a Monte Sant’Angelo

Cosa vedere a Monte Sant’Angelo

di Libera
San Michele Arcangelo a Monte Sant'Angelo

Se vi state chiedendo cosa vedere a Monte Sant’Angelo, sappiate che la cittadina, inserita nel 2021 all’interno del prestigioso elenco dei Borghi più belli d’Italia, è un vero e proprio scrigno di tesori.

Si trova a 843 metri sul livello del mare ed è, per questo motivo, il centro abitato più alto dell’intero Promontorio del Gargano.

Ma non è questo l’unico primato che la contraddistingue.

Cosa vedere a Monte Sant’Angelo: la città dei due siti UNESCO

Pensate che a Monte Sant’Angelo si trovano ben due siti UNESCO.

Il primo è il Santuario di S.Michele Arcangelo (dal 2011) e il secondo la Foresta Umbra (dal 2017), ovvero la più grande foresta di latifoglie d’Italia.

Pronti a scoprire questo antichissimo borgo insieme a me?

Mettiamoci in cammino!

Cosa vedere a Monte Sant’Angelo: Basilica Santuario di San Michele Arcangelo

L’edificio più rappresentativo in assoluto di Monte Sant’Angelo è la Basilica Santuario di San Michele Arcangelo, uno dei più importanti luoghi sacri al mondo.

Fu costruito nel luogo esatto in cui apparve, secondo la tradizione, l’Arcangelo Michele, al fine di proteggere la città dagli assalti barbarici.

Breve storia della Basilica Santuario di San Michele Arcangelo

Si narra che il vescovo di Siponto fece costruire (tra il V ed il VI secolo) il santuario, per contrastare i culti pagani diffusi sul Gargano.

L’edificio originario fu ampliato durante l’età longobarda, quando divenne meta di pellegrinaggio di molte popolazioni provenienti anche dal Nord Europa.

Con l’arrivo dei Normanni, il santuario conobbe un ulteriore periodo di grande affluenza, soprattutto da parte di papi e sovrani, oltre che di moltissimi fedeli.

Persino S. Francesco d’Assisi nel 1216 si recò in visita presso la Basilica di San Michele.

Non sentendosi degno di entrare, si fermò sull’ingresso della grotta, baciando la terra e tracciando sulla pietra il segno di croce a forma di T (tau), tutt’ora ben visibile.

Il campanile

Durante l’età angioina il santuario fu interessato da notevoli modifiche strutturali.

campanile della Basilica di San Michele a Monte Sant'Angelo

Nel 1274 ad esempio, per volontà di Carlo I d’Angiò, che desiderava così ringraziare San Michele dopo la conquista dell’Italia meridionale, fu costruito un campanile di forma ottagonale, suddiviso in 4 piani. Originariamente era alto 40 metri, ma in seguito si decise di abbassarlo a 26 metri.

L’atrio superiore

L’ingresso della Basilica si trova oltre un ampio cortile, adiacente al campanile. Sul frontone è stata collocata un’edicola con l’effigie di San Michele mentre in corrispondenza delle porte, si trova una lapide con la scritta:

Terribilis est locus iste hic domus Dei est et porta coeli

(Impressionante è questo luogo. Qui è la casa di Dio e la porta del Cielo. In questa grotta i peccati degli uomini sono perdonati)

Superata la soglia ed entrati nel vestibolo, bisogna scendere lungo 86 gradini, attraverso la cosiddetta scalinata angioina, suddivisa in ben cinque rampe.

È da qui che si arriva alla grotta di San Michele, l’unica grotta sacra italiana ad essere annoverata dal National Geographic, tra le più belle al mondo.

La grotta di San Michele

La statua di San Michele è stata scolpita nel marmo di Carrara nel 1507 da Andrea Sansovino e raffigura l’Arcangelo che sorregge nella mano destra una spada (simbolo del potere), ricevuta da Dio, per sconfiggere il male.

Le pareti della grotta sono piene di iscrizioni, di cui alcune antichissime, a simboleggiare la forte affluenza di fedeli all’interno di questo luogo di culto, nel corso dei secoli.

Cosa sapere prima di visitare la Basilica Santuario di San Michele Arcangelo

La Basilica è aperta tutto l’anno ed è accessibile a tutti, gratuitamente. Tuttavia, se volete conoscere gli orari delle visite, delle celebrazioni eucaristiche e degli altri eventi qui svolti, vi consiglio di consultare il sito internet del Santuario di San Michele Arcangelo.

Il Castello di Monte Sant’Angelo

A breve distanza dal Santuario di San Michele si erge un altro luogo altamente simbolico di Monte Sant’Angelo: il Castello, che occupa la parte più alta del paese.

Nel corso dei secoli, conobbe il domino di diverse popolazioni. Prima i Normanni, che ne cominciarono la costruzione, poi gli Svevi, gli Angioni ed infine gli Aragonesi.

Oggi il Castello di Monte Sant’Angelo è visitabile. Vi si accede attraverso un ampio portale, preceduto a sua volta da un ponte, che si staglia su di un fossato.

L’esplorazione del castello, oltre a consentirvi di ammirarne gli interni, vi saprà regalare dei panorami unici al mondo, ammirando dall’alto il suggestivo Golfo di Manfredonia.

Cosa sapere prima di visitare il Castello di Monte Sant’Angelo

Il Castello di Monte Sant’Angelo può essere visitato al costo di 2 Euro. È possibile acquistare il biglietto direttamente in loco, prima di entrare, così da verificare la possibilità di usufruire di riduzioni o scontistiche.

Passeggiare per le vie del Rione Junno

Una delle cose da fare assolutamente a Monte Sant’Angelo è passeggiare attraverso i vicoli dell’antichissimo Rione Junno.

Dimenticate l’orologio e perdetevi tra queste casette a schiera dalle facciate bianche che, all’apparenza, sembrano tutte uguali.

Si tratta di abitazioni ad un solo piano e con la porta solitamente sormontata da una sola finestra ed il tetto a due spioventi.

case bianche del Rione Junno a Monte Sant'Angelo

Sembra di camminare all’interno di un presepe! È un luogo che, secondo me, riesce ad incantare anche il visitatore più distratto.

Scattare una foto con Le ali d’angelo dipinte da Colette Miller

C’è una nuova attrazione che è già entrata a far parte del già vasto patrimonio artistico di Monte Sant’Angelo. Si tratta di una coloratissima opera di street art, realizzata dalla pittrice americana Colette Miller.

Il titolo dell’opera, inaugurata in Piazza De’ Galganis il 4 Maggio 2022, è Le ali d’angelo e raffigura un paio di ali spiegate, di colore azzurro, blu, argento e oro.

Inutile dire che è diventata ben presto una delle location più visitate e fotografate della città!

Dove si trova Monte Sant’Angelo e come arrivare

Monte Sant’Angelo è una delle cittadine più visitate del Promontorio del Gargano ed è raggiungibile secondo varie modalità.

Chi preferisce spostarsi in automobile, può imboccare l’autostrada A14 in direzione di Taranto, quindi prendere l’uscita di Foggia, proseguire lungo la SS 89 verso Manfredonia e poi seguire le indicazioni per Monte Sant’Angelo.

In alternativa, è possibile arrivare in Puglia in aereo, consultando i voli disponibili alla volta dell’aeroporto di Bari e di quello di Foggia (che, grazie a Lumwings, sarà operativo a partire dal 30 Settembre 2022).

Da Foggia (così come dalle principali città italiane), potrete inoltre raggiungere Monte Sant’Angelo con gli autobus di Ferrovie del Gargano e SITA.

lo splendido panorama sul Golfo di Manfredonia è una cosa da vedere a Monte Sant'Angelo

Cosa vedere nei dintorni di Monte Sant’Angelo

Lo so che Vieste dista ben 55 chilometri da Monte Sant’Angelo e che la strada provinciale è tutto tranne che comoda ma vi assicuro che, una volta arrivati, le bellezze della città di Pizzomunno e Cristalda, non potrà che ricompensare lo sforzo fatto per raggiungerla.

A tal proposito, vi propongo ben due itinerari per riscoprire la regina del turismo pugliese.

Il primo è dedicato al centro storico di Vieste, che si presenta come un fitto reticolo di vicoli, archi e scalinate, capace di far innamorare al primo sguardo.

Il secondo invece, è un tour alla scoperta delle sue splendide spiagge. Lo sapete che si estendono in totale, per oltre dieci chilometri?

In taluni tratti inoltre, sono rese ancora più iconiche grazie alla presenza dei trabucchi, giganti di questo tratto del Mare Adriatico.

Che aspettate a farci un salto?!

I miei ultimi itinerari di viaggio:

Articoli che potrebbero piacerti

12 commenti

Sara - Slovely.eu 18/08/2022 - 16:20

Accidenti, quando sono stata sul Gargano me la sono completamente persa! Va beh che eravamo un po’ di corsa e c’eravamo fermati solo a Peschici e Vieste, ma decisamente vale la pena di tornare per vedere questo splendida cittadina!

Rispondi
Libera 19/08/2022 - 07:12

Consigliatissima!

Rispondi
Elena 17/08/2022 - 17:24

E pensare che nonostante sia vicina, a Monte Sant’Angelo non ci sono ancora stata. Il mio compagno ha la casa a Vico del Gargano, la prossima volta che ci vado vedrò di approfittarne. È da tanto che vorrei vedere questo bel borgo, soprattutto il suo Castello.

Rispondi
Libera 17/08/2022 - 17:25

È uno dei borghi più belli d’Italia e tu che sei vicina non puoi non andarci 😉 facci un pensierino !

Rispondi
Ni ves 06/08/2020 - 14:31

è sempre emozionante leggere i tuoi post

Rispondi
liberamente_traveller 06/08/2020 - 15:17

Grazie mille!

Rispondi
ema zop 05/08/2020 - 22:26

VOglio comprare una casa a schiera in centro storico

Rispondi
liberamente_traveller 05/08/2020 - 22:56

Hai visto che belle ?! Un luogo davvero magico.

Rispondi
Fe'licita 05/08/2020 - 19:51

Un luogo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato. Assolutamente da visitare per godere di un Po’ di tranquillità…mi piacerebbe passeggiare per questi borghi!

Rispondi
liberamente_traveller 05/08/2020 - 22:00

Te lo consiglio!

Rispondi
Vanessa Sbezzo 05/08/2020 - 19:43

Davvero molto bella questa città è davvero meravigliosa voglio visitarla

Rispondi
liberamente_traveller 05/08/2020 - 22:00

Merita assolutamente una visita !

Rispondi

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei dati da parte di Liberamente Traveller come indicato nella privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. OK Privacy Policy