Cerca
Close this search box.
Cerca

Le Dune di Corralejo a Fuerteventura

le dune di Corralejo sono una delle cose più belle che vedrete a Fuerteventura

Indice dei Contenuti

Una delle esperienze più emozionanti del mio soggiorno a Fuerteventura è stato avventurarmi tra le splendide Dune di Corralejo.

Ci troviamo nella zona a nord – est dell’isola, il cui paesaggio sembra un enorme cratere lunare, diviso in due da una lunga strada asfaltata, la FV-1.

Il Parco Naturale delle Dune di Corralejo

Pensate che con la dicitura di Parco Naturale delle Dune di Corralejo, dichiarata area protetta nel 1982, inizialmente si indicava anche la vicina Isola di Lobos, poi diventata area naturale autonoma nel 1994.

Oltre alla lunga distesa di dune, questo parco comprende anche la Montaña di los Apartaderos e il cratere della Montaña Roja.

Si estende per circa 26 chilometri quadrati ed è popolato soprattutto da capre selvatiche, animali simbolo dell’isola di Fuerteventura.

L’ingresso del parco è assolutamente gratuito e la vostra visita non avrà alcun limite di tempo!

Bisogna solo rispettare alcune regole e usare il buon senso.

È possibile accedere al parco seguendo i percorsi delimitati ed è assolutamente consentito sostare sulle spiagge presenti all’interno dell’area protetta.

Al contrario, è severamente vietato alterare in qualsiasi modo l’ambiente (non lasciate qui i vostri rifiuti ed evitate di portarvi a casa un pò di sabbia delle dune).

Come si sono formate le Dune

L’area desertica si estende per circa 10 km a sud di Corralejo e 2,5 km verso l’entroterra.

Se volete pianificare il vostro itinerario di viaggio a Fuerteventura, consultate:

Pensate che sull’origine di queste enormi montagne di sabbia soffice e dorata ci sono versioni contrastanti.

Da un lato, c’è chi ritiene che i venti che caratterizzano l’isola di Fuerteventura siano tali da trascinare fin qui le sabbie del deserto del Sahara e che queste, nel corso dei secoli, siano state in grado di ricreare le dune del più noto deserto africano.

Dall’altro invece, c’è chi afferma che, dopo un’attenta analisi scientifica legata alla conformazione dei granelli di sabbia , non vi sia alcuna corrispondenza tra quella di Fuerteventura e la sabbia del già citato deserto.

Pare quindi che la sabbia che ha dato origine alle Dune di Corralejo sia l’esito di un lunghissimo processo di erosione e che i venti, con l’aiuto delle acque dell’oceano, abbiano finito per ridurre in granelli di sabbia i microrganismi che popolavano quest’area.

la distesa di sabbia delle dune di Corralejo

Cosa fare nei pressi del Parco delle Dune di Corralejo

Le Dune di Corralejo: paradiso degli sport acquatici

Considerate che questa zona è sempre ventilata e che per questo richiama sull’isola gli amanti degli sport acquatici provenienti da tutta Europa.

Se anche voi avete voglia di cimentarvi con il kite o il wind surf, avrete la possibilità di noleggiare la tavola e la muta o seguire alcune lezioni direttamente con dei professionisti.

E non abbiate timore di fare il bagno tra le acque turchesi dell’oceano: l’area è sorvegliata dai guardaspiaggia i quali, qualora voi doveste allontanarvi troppo dalla riva o sconfinare nell’area dedicata ai surfisti, provvederanno a riportarvi indietro sani e salvi.

Le spiagge nel Parco delle Dune di Corralejo

Se siete amanti delle lunghe passeggiate sul bagnasciuga, la presenza costante del vento renderà molto più sopportabile il caldo tipico di quest’isola.

Potrete scegliere tra diverse spiagge, che si susseguono l’una dopo l’altra alle spalle delle due uniche costruzioni in cemento qui presenti (trattasi di due resort a cinque stelle) , tra cui Playa Larga e Playa Alzada.

Non sarà necessario chiudere gli occhi per sentirsi nel deserto: attraversare le dune del Parco mentre i vostri piedi accarezzano la sabbia e il vento spettina i vostri capelli, vi farà sentire inevitabilmente, altrove.

a Fuerteventura se c'è una cosa che non manca è il vento

Come raggiungere le Dune

È possibile raggiungere le Dune di Corralejo seguendo la strada statale FV-1 che da Puerto del Rosario prosegue verso nord, in direzione Corralejo.

Il tempo di percorrenza è di circa 27 minuti durante i quali potrete decidere di fare delle soste, lasciando comodamente la vostra auto sul ciglio della strada.

Questa è una delle prime bellezze naturali che ho visto al mio arrivo a Fuerteventura.

Mentre guardavo dal finestrino quella distesa di sabbia chiarissima che sembrava senza fine, sentivo già di essermene perdutamente innamorata.

Un consiglio: prendetevi tutto il tempo che volete, vivete la magia delle Dune di Corralejo!

Avete già voglia di partire, non è vero?

I miei ultimi itinerari di viaggio:

Articoli consigliati

Con i suoi lunghissimi portici, i vicoli stretti e una fitta rete di cunicoli sotterranei, Bologna si presta facilmente a diventare l’ambientazione di un romanzo

Dal 1 Settembre 2022, Beautiful Gallery ha inaugurato a Bologna una nuova sede, che sostituisce la precedente. Con il titolo: Admission to be yourself, un

Quando ho iniziato ad immaginare come festeggiare i miei primi vent’anni a Bologna, l’idea di realizzare un blogtour dedicato ai sotterranei della città, si è

Indicati come gli scenari della più lunga e sanguinosa guerra mai combattuta per l’unità d’Italia, i luoghi della battaglia di Solferino sono ben oltre che

Quando mi chiedono com’è il clima in Irlanda, la mia risposta è sempre la stessa. Se c’è un Paese dove le previsioni meteorologiche sono assolutamente

Molta curiosità ha suscitato il mio viaggio a Dubai ai tempi del covid: volo e documenti necessari per entrare nel Paese emiratino, sono sicuramente tra

Indice dei Contenuti

Mi presento
Ciao, il mio nome è Libera! Sono pugliese di nascita e bolognese d’adozione.
Liberamente Traveller è il blog per chi ama scoprire nuove destinazioni con la mente libera da pregiudizi. Se stai cercando consigli e spunti utili a pianificare la tua prossima partenza, sali a bordo: sei nel posto giusto.
Condividi l'articolo
Facebook
X Twitter
LinkedIn
WhatsApp

16 risposte

  1. Che scenari fantastici, ma come si fa a rimanere lì fermi senza esplorali? Poi magari dopo una intensa giornata si può anche svenire e godersi la spiaggia

  2. Io adoro i paesaggi desertici e queste dune così morbide e colorate sono splendide! Ho fatto surf a Lanzarote per la prima volta nella mia vita un paio di mesi fa, se dovessi tornare alle Canarie e magari proprio qui a Fuerteventura proverei sicuramente anche il kite surf

    1. Ti consiglio Fuerteventura. Se ami il surf, dai un’occhiata al mio articolo su Playa de Sotavento, è la patria dei surfisti qui a Fuerte!

  3. Adoro come la natura è in grado di formare paesaggi così surreali quasi!
    E amo pensare che sia davvero il vento a portare la sabbia del Sahara a Fuerte!

    1. È di sicuro la versione più romantica ma la scienza dice altro… Di certo , è da vedere . Io non volevo più andar via, ero una bimba tra quelle dune

  4. Wow, che meraviglia ! Mi hai fatto sognare ad occhi aperti! Non essendo amante degli sport acquatici passerei le mie giornate a fare lunghe passeggiate! Sarebbe magnifico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *